Parlando di: La Saga di Harry Potter

Saga composta da 7 libri, scritta da J.K. Rowling tra il 1997 e il 2007. Questa estate uscirà l’ottavo volume, ma….è tutta un’altra storia quindi lo ignoriamo beatamente per questa volta.

TRAMA:…sul serio volete la trama? OK!
Harry Potter è un bambino che sfortunatamente rimane orfano quando è ancora in fasce, viene affidato quindi alle cure (poco amorevoli) della zia materna, ed entra così a far parte della famiglia Dursley. La sua vita trascorre tra l’anonimato e nell’indifferenza di tutti, fino a quando all’età di undici anni scopre che dovrà andare in una scuola molto speciale Hogwarts.
Una scuola fatta a posta per giovani maghi e streghe. La nuova scuola inserirà Harry in un mondo che non conosceva e con tante nuove avventure, alcune divertenti altre pericolose.

IL MIO PARERE: Non voglio fare una recensione  di questa saga, anche perché  è  talmente conosciuta che mi sembrerebbe superfluo, ma voglio dirvi qual’è stata la mia esperienza con essa.
Fino alla “veneranda” età di 23 anni mi ero sempre rifiutata di leggere “Harry Potter”. Avevo visto i film che, nonostante mi siano piaciuti (e li abbia visti quasi tutti al cinema), non mi avevano più di tanto entusiasmata. Inoltre in quel periodo non amavo particolarmente le saghe e i fantasy, quindi non ho mai sentito il bisogno di leggere le avventure del maghetto.

Almeno non fino al 2013. Nel gennaio di quell’anno ho avuto l’influenza e visto che qualche giorno prima, mentre ero in libreria, mi ero imbattuta in “Harry Potter e la pietra filosofale”, avevo pensato di dargli una possibilità, così ho preso kiki (il mio kindle) e ho scaricato il primo libro.

Adesso  è difficile definire il mio stato d’animo appena ho finito di leggere il primo capitolo,  ma penso che si possa definire con una parola, stupida!
Mi sono sentita una stupida ad aver ignorato per così tanto tempo una storia coinvolgente e bella, che catapulta subito il lettore in quel mondo magico.
È  appassionante, tanto che avendo l’influenza  ne ho approfittato per leggere i primi due libri in tre giorni, il bello della malattia!

Leggendo il secondo volume per la prima volta (e fin’ora l’ultima) da quando ho cominciato a leggere ebook, ho avuto persino la nostalgia della carta, del suo odore e del gesto di voltare la pagine, e quindi…
Da brava bambina mi sono procurata tutti i volumi in cartaceo, ho ricercato anche le vecchie edizioni con la vecchia traduzione, quindi c’è voluto un po (anche perché le ricercato a prezzi ragionevoli e in buone condizioni)
Ho adorato il terzo volume, sono rimasta un pò delusa dal quarto, il quinto e il sesto sono stati un crescendo, poi è arrivato il settimo che ha portato un misto tra gioia e dolori, ansia da distacco, tristezza per aver visto i film ed essermi spoilerata tutto, gioia per le love stories (secondo me il bacio tra Ron ed Hermione è molto più bello nel libro!).

Le trame della Rowling sono appassionanti e ben studiate, personalmente adoro quando tutti i tasselli vanno al loro posto, anche il più piccolo.
Diciamo che però il suo lavoro sulle trame ben fatte si ferma al sesto libro, visto che l’ultimo contiene qualche forzatura, ma possiamo anche perdonarle qualche piccola imperfezione.

Poi parliamo di personaggi, Harry a me sta veramente antipatico! è un personaggio odioso e presuntuoso. Capisco che non ti si è filato nessuno fino ai tuoi 11 anni, ma non per questo devi tirartela tanto!
Gli altri mi sono piaciuti tutti molto. Tutti ben caratterizzati, alcuni un pò folli. Ha creato un bel miscuglio di personalità.

CONSIGLIO: Si assolutamente!

E per oggi è tutto.
Grazie mille per aver letto il post, ci vediamo settimana prossima forse con un video.

In ogni caso se volete rimanere aggiornati vi consiglio di iscrivervi alla pagina facebook del blog e vi lascio qui sotto tutti i miei contatti.

Ci vediamo un bacione da Lost in my brain! :*

PER SEGUIRMI:
LA MIA PAGINA FACEBOOK
YOUTUBE
I FEED
ANOBII
GOODREADS
NIENTEPOPCORN
TVSHOWTIME

PER CONTATTARMI LA MIA E-MAIL E’: [email protected]