Parlando di: “Storia di una lumaca che imparò l’importanza della lentezza” di Luis Sepulveda

Storia di una lumaca che imparò l'importanza della lentezza“Storia di una lumaca che imparò l’importanza della lentezza” è il terzo e ultimo capitolo della “trilogia del’amicizia” di Sepulveda.
pubblicato nel 2013 e in Italia edito dalla Guanda.

“perchè siamo lente? perchè non abbiamo un nome proprio?” con queste due domande nella testa, una piccola lumachina outsider inizierà il suo viaggio alla ricerca di risposte. Un viaggio breve che la porterà a trovare quello che cerca, ma anche a iniziare un esodo biblico alla ricerca di salvezza dalla mano distruttrice dell’uomo.

IL MIO PARERE: è un racconto bellino. più si va avanti più diventa profondo e a tratti, anche drammatico.
ciononostante è nettamente inferiore agli altri due che compongono la trilogia (che tra l’altro non ho capito se è stata riunita dall’autore o dalla casa editrice italiana).
gli altri due capitoli (“storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare” e “storia di un topo e del gatto che divetò suo amico”) nonostante la mole breve come quella del terzo presentano più ritmo, non si riesce a staccarsi, si continua la lettura imperterriti fino alla fine e, almeno a me, hanno lasciato molto di più di “storia di una lumaca…”.
un pò troppo lento; per la lumachina protagonista la lentezza sarà anche un pregio, ma per il racconto di Sepulveda no.

VOTO: 6.5

Se lo avete letto fatemi sapere cosa ne pensate!

Per leggere altri miei pareri dovete andare QUI.

Per rimanere sempre aggiornati vi consiglio i feed e la mia pagina facebook!

Grazie, alla prossima!! ^^