Parlando di: Silicon Valley

Silicon Valley è una comedy (ricordatelo per dopo), ancora in corso e per ora è formata da 5 stagioni.

TRAMA: il telefilm parla di un gruppo di programmatori e dello sviluppo della app di uno di questi.
Detta molto brevemente…

IL MIO PARERE: ogni stagione si presenta come un singolo gradino per la strada che porterà al traguardo, è quindi fondamentale ma “autoconclusiva”. I personaggi principali sono vari: Richard è il protagonista e quello dal colpo di genio che risolve tutte le situazioni, è il personaggio più irritante della serie e tende a fare sempre gli stessi errori dettati da presunzione e da un pizzico di egocentrismo, fortunatamente ci sono vari comprimari tutti divertenti, i special modo il adoro Gilfoyl (<3).
La serie scorre regolare e si lascia vedere facilmente.

The Big Bang Theory VS Silicon Valley
Leggendo qualche recensione prima di approcciarmi a Silicon Valley spesso vedevo utenti paragonarlo a TBBT e dire che lo trovavano superiore. Io devo ammettere che non sono della stessa opinione.
Premettendo che secondo me non sono molto paragonabili, se non nel target alle quali sono indirizzate, hanno come punto di divergenza che una è una comedy e una una sit com, quindi non possono avere uno svolgimento di trama paragonabili (in TBBT non succede quasi mai nulla, ma è normale così); a parte questo in silicon valley la comicità ogni tanto scade nel volgare inoltre per apprezzare questo telefilm in pieno bisogna avere una buona conoscenza di informatica, a grandi linee anche l’utente medio riesce a capire ma i tecnicismi alla base di tutto non sono apprezzabili da tutti. TBBT invece ha (anche se forse sarebbe meglio dire aveva) una comicità che sfrutta tutto il sapere scientifico, non si rivela mai troppo tecnico e abbraccia varie branche risultando godibile anche a chi ha lacune in una di queste.

VOTO: 6 1/2 quindi chiudendo la parentesi VS Silicon Valley è un telefilm carino che supera degnamente la sufficienza.

Precedente La Citazione del Venerdì #20 Successivo La citazione del venerdì #21